Murmuris
Teatro contemporaneo a Firenze

Murmuris da 14 anni si occupa di teatro e cultura a livello nazionale e internazionale. Lavoriamo da sempre nell’ambito dello spettacolo dal vivo e della promozione del teatro contemporaneo attraverso progetti, laboratori, spettacoli, organizzazione di eventi, rassegne e festival. Dal 2013 Murmuris è parte della multiresidenza del Teatro Cantiere Florida di Firenze. Materia Prima è la rassegna di teatro contemporaneo a Firenze e uno degli atti culturali con cui Murmuris promuove artisti, registi e drammaturghi di nuova generazione.

Giovedì 17 Settembre
h 17.30 e h 21.00*

Elio Germano

Segnale d’allarme
La mia battaglia Vr

** SOLD OUT **

Chiostro Grande di Santa Maria Novella, Firenze
Ingresso da Piazza della Stazione, lato Ex Scuola Marescialli

Spettacolo di realtà virtuale
Doppia replica, posti limitati

Al termine di ognuna delle due repliche il pubblico potrà dialogare con Elio Germano
Modera Chiara Lagani

Con Elio Germano
Tratto dallo spettacolo teatrale La mia battaglia

Regia Elio Germano e Omar Rashid
Prodotto da Gold Productions, Infinito e Riccione Teatro
Produzione Pierfrancesco Pisani, Elio Germano, Omar Rashid
Produttore associato Alessandro Mancini, Luca Fortino
Scritto da Elio Germano e Chiara Lagani
Fotografia Luigi Ruggiero, Filippo Pagotto
Post-produzione Sasan Bahadorinejad
Grafica Azzurra Giuntini

Elio Germano presenta un’opera che è al contempo una pièce teatrale, un film e una esperienza in realtà virtuale: Segnale d’allarme – La mia battaglia VR.  Nato dallo spettacolo teatrale di cui era attore unico e regista, scritto a quattro mani con Chiara Lagani, questo VR movie nasce dalla collaborazione con Omar Rashid (co-regista del film) ed il progetto multimediale Gold, di cui Rashid è fondatore.

Qual è l’allarme? Questo nostro tempo, il diffondersi del pensiero assolutista fomentato da un’informazione deformata di cui la nostra società è vittima. Le nuove tecnologie che hanno cambiato la comunicazione, se da un lato si propongono come democratiche, dall’altro facilitano la manipolazione del pubblico. È in questo contesto che Elio Germano utilizza e allo stesso tempo critica la modernità del linguaggio che ha scelto. La tecnologia più avanzata offre dunque uno spettacolo disturbante, pensato per scuotere e risvegliare le coscienze. “Uno spettacolo provocatorio che ci mette in discussione come pubblico – racconta Germano-, Cosa stiamo vedendo? A cosa applaudiamo? Chi è il personaggio che abbiamo di fronte? Dove ci sta portando? Un esercizio di manipolazione dagli esiti imprevedibili – e prosegue aggiungendo-, per la prima volta il teatro si fa virtuale: indossato il visore e le cuffie, verrete catapultati in quella sala e sarà come essere lì”.

“La scelta della realtà virtuale,  linguaggio che con Elio Germano esploriamo da un qualche anno – spiega Omar Rashid-, è stata quella più naturale per poter replicare più volte La Mia Battaglia. In questo modo è stato possibile evitare di dover sottostare alle problematiche logistiche degli spazi teatrali. È sicuramente la miglior trasposizione possibile per questo tipo di spettacolo, già di per sé immersivo.”

Usando le potenzialità della Virtual Reality viene messo in scena un esperimento nel quale Germano ipnotizza i suoi spettatori, quasi li manipola, con lo scopo di trasmettere quel segnale d’allarme da cui prende il nome lo spettacolo VR stesso.

Biglietti

I biglietti per lo spettacolo sono acquistabili online su Ticketone.it

Tutti gli eventi sono realizzati nel rispetto delle normative vigenti in risposta all’emergenza sanitaria epidiemologica COVID-19

Materia Prima al Chiostro Grande di Santa Maria Novella - Elio Germano, spettacolo di realtà virtuale