Murmuris
Teatro contemporaneo a Firenze

Murmuris da 14 anni si occupa di teatro e cultura a livello nazionale e internazionale. Lavoriamo da sempre nell’ambito dello spettacolo dal vivo e della promozione del teatro contemporaneo attraverso progetti, laboratori, spettacoli, organizzazione di eventi, rassegne e festival. Dal 2013 Murmuris è parte della multiresidenza del Teatro Cantiere Florida di Firenze. Materia Prima è la rassegna di teatro contemporaneo a Firenze e uno degli atti culturali con cui Murmuris promuove artisti, registi e drammaturghi di nuova generazione.

Giovedì 10 Giugno
h 19.00

Faccia di capra
Storia di una metamorfosi

Cinema / Proiezione documentario
Proiezione in prima nazionale

Ospiti
Antonella Bundu, attivista politica e capogruppo gruppo consiliare sinistra progetto comune
La dottoressa Antonella Tuoni, direttrice della Casa Circondariale di Sollicciano
Mirko Dormentoni, Presidente del Consiglio di Quartiere

liberamente tratto da una fiaba de Lo cunto de li cunti di G. B. Basile
testi Otto Marco Mercante
da Diario di un attore al tempo dell’Apocalisse, G.B. Basile, attori della Compagnia di Sollicciano
regia Elisa Taddei e Corrado Ravazzini
scene Francesco Givone, Marwen Bjaoui, Daniel Ciungu, Daniele Biondi, Ibrahim Bjaoui
costumi Giulia Bigioli
fonica Andrea Narese
musiche Ars Nova Napoli
con Massimo Bevilacqua, Daniele Biondi, Marwen Bjaoui, Ibrahim Bjaoui, Angelo Cisternino, Daniel Ciungu, Marco Franci, Sebastiano Jouini, Sussanah Iheme, Daria Menichetti, Monica Santoro

Un film-documentario che racconta di come una compagnia teatrale formata da attori, detenuti nel carcere di Sollicciano di Firenze, e attrici professioniste, ha vissuto nella primavera del 2020 l’isolamento a causa della pandemia da covid.
In quei mesi il gruppo iniziò una corrispondenza epistolare nel corso della quale il testo che avrebbe dovuto essere il loro prossimo spettacolo, tratto da una fiaba della raccolta Lo cunto de li cunti di Basile, diventò l’eco fantastica di una lenta e difficile trasformazione che riguardò tutti. Il film parla dunque di metamorfosi e ha cercato di farlo mettendo in costante dialogo il mondo della fiaba con quello della realtà.

Krill Teatro nasce nel 2008 con la finalità di fare e promuovere il teatro all’interno della Casa Circondariale di Sollicciano. L’attività dell’associazione si è sviluppata a partire dall’esperienza della regista Elisa Taddei che nel 2004 fonda la Compagnia di Sollicciano all’interno della Casa Circondariale di Firenze. Quello stesso anno il laboratorio teatrale a cura di Elisa Taddei entra a far parte del Progetto Teatro e Carcere finanziato dalla Regione Toscana, a cui aderiscono le principali realtà artistiche che operano nel settore teatro e carcere presenti sul territorio regionale. A partire dal 2005 la Fondazione Carlo Marchi sostiene stabilmente il progetto.

Biglietti

I biglietti per lo spettacolo sono acquistabili online su Ticketone.it

Tutti gli eventi sono realizzati nel rispetto delle normative vigenti in risposta all’emergenza sanitaria epidiemologica COVID-19

Materia Prima Giugno 2021